LA POLITICA

magazine di attualità, viaggi, motori...

Cultura, storia, economia e legalità

Portare nelle città piccole e grandi del nostro paese la cultura e i contenuti delle legalità, facendo conoscere al tempo stesso luoghi e avvenimenti della nostra storia e della nostra economia: una formula innovativa quella della  'Fondazione Italiana che per la legalità e lo sviluppo", presentata a Roma a palazzo San Macuto, nella cerimonia di assegnazione del primo "Premio Legalità", ad alcuni rappresentanti del mondo della politica, dell'economia e della società civile che si sono distinti con la loro opera e attività professionale.   

UN PROGRAMMA ITINERANTE

Il programma itinerante, che si svilupperà' anche nel 2012, prevede tutta una serie di appuntamenti in varie città con Enti, Istituzioni e Amministrazioni regionali e locali, ma ha portato già avanti, partendo dalla Sicilia, diverse iniziative di stampo culturale e sociale. Significativo, al riguardo, il tema della tavola rotonda su "Turismo e strade della legalità'" che si è svolta prima del conferimento dei premi - cui hanno preso parte il vice presidente della fondazione Agostino Porretto, il presidente della Fiavet Lazio Andrea Costanzo, il responsabile dell’Ance per i rapporti con le istituzioni e  il controllo del territorio, Vincenzo Bonifati, e l'assessore alle politiche del personale, tutela dei consumatori e lotta all'usura della Provincia di Roma Serena Visentin - e conclusa dal presidente della Commissione per l'Attuazione del Federalismo Fiscale on. EnricoLa Loggia. Asottolineare il rilievo dell'evento, la presenza di tre sottosegretari, Guido Viceconto agli interni, Vito Elio Belcastro all'Ambiente e Andrea Augello alla Funzione Pubblica, che hanno proceduto alla premiazione.

LE ORGANIZZAZIONI CRIMINALI E L'ECONOMIA

Apolitica, apartitica e senza scopi di lucro,la Fondazione, costituita nel febbraio del2006 a Sambuca di Sicilia (Ag) da Giuseppe Fausto Milillo - figlio del generale dei Carabinieri Ignazio Milillo impegnato per anni nella lotta alla mafia - intende denunciare anzitutto la 'forte influenza sull'economia imposta dalle organizzazioni criminali', ricordare che la legalità è 'crescita economica' e che in un periodo di crisi come quello attuale la riaffermazione dei valori di legalità è ' 'premessa indiscutibile e indispensabile' per dettare nuove ipotesi  e impegni strategici imprenditoriali, non che' affiancare l'operato dello stato con intese e protocolli per 'rendere ancora più impermeabili le aziende e le imprese agli interessi delinquenziali'. Tra i progetti indicati nel programma, spiccano in particolare quello dal titolo 'Studio e Ricerca', in convenzione conla Regione Sicilianasui "Criteri di erogazione, monitoraggio ed incentivazione per le politiche di microcredito in favore delle piccole medie imprese in fase di start-up", l'istituzione di un 'Osservatorio Azienda-Impresa-Legalità'', una serie di convegni, tavole rotonde e incontri. in collaborazione con Confindustria, sulla criminalità organizzata, corsi di formazione e master, il progetto 'Mondo scuola e università con borse di studio da assegnare per ricerche specifiche, un altro su 'cultura, Legalità e coesione sociale per lo sviluppo delle aree svantaggiate del Meridione, un altro ancora su "'Illegalità offside" con la partecipazione del mondo del calcio e così via. 

I RICONOSCIMENTI AI MIGLIORI

I riconoscimenti per questa prima edizione del Premio sono andati a Rosanna Montalto, responsabile dello Sportello Legalità della Camera di Commercio di Palermo, a Maria Teresa Morano, di Lamezia Terme, presidente nazionale della 'Federazione associazioni italiane antiracket' insieme a 'Delta Spa' di Civitanova Marche, al Movimento Ecologico 'Fare Ambiente', al gesuita padre Vittorio Liberti,, superiore e parroco della chiesa  del Gesù Nuovo di Napoli', al regista Carlo Lizzani ed al produttore cinematografico Carlo Maietto.

 

Transworld logoKuoniMarenews logoSeanet Logo

Questo sito utilizza i cookie anche di terze parti per il funzionamento del sito e per raccogliere dati anonimi sulla navigazione.

Accettando o scorrendo la pagina, acconsenti all'uso dei cookie.